CAMPI DI LAVORO
IN UGANDA


L'OIKOS propone un programma di campi di volontariato in Uganda durante il 2015 e 2016 in collaborazione con l'organizzazione Uganda Pioneers (UPA).

UPA (Uganda Pioneers Association) è un’organizzazione no-profit che dal 1989 opera nella nazione per promuovere il volontariato come forza propulsiva per il cambiamento sociale e lo sviluppo delle comunità. In tale contesto propone progetti e campi di volontariato in diverse località.

 


 


INFORMAZIONI GENERALI

I progetti sono aperti ai volontari maggiorenni provenienti da tutti i Paesi del Mondo.

REQUISITI: Una buona predisposizione al lavoro di gruppo e la capacità di adattamento agevolano l'inserimento del volontario nel contesto lavorativo e ambientale in cui si troverà a operare. L'attitudine alle relazioni sociali e una certa flessibilità sugli orari di lavoro sono anche qualità molto importanti per svolgere al meglio il compito affidato ed entrare in contatto con gli altri volontari e con la comunità locale. Per partecipare al campo di lavoro non è richiesta alcuna esperienza precedente.  Bisogna essere dotati, comunque, di spirito di adattamento a condizioni di vita e di alimentazione molto semplici ed essere capaci di relazionarsi con una diversa cultura e, soprattutto, essere disponibili a eseguire lavori manuali. Vestiti troppo succinti o altri comportamenti in contrasto con le culture e le religioni locali sono da evitare in considerazione del rispetto culturale.

TRASPORTO: Il trasporto interno, dall'aeroporto  alla struttura ospitante, è curato dall'associazione di accoglienza, che all'arrivo organizzerà un incontro di orientamento nella propria sede.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:
La quota di partecipazione, che copre le spese amministrative, gli oneri assicurativi obbligatori e la quota associativa annuale all'OIKOS, è di 120,00 (centoventi) euro e deve essere versata sul ccp 81765000 oppure sul cc bancario 14042.46 intestato ad associazione OIKOS Code IBAN: IT 10 I01030 03215 000001404246 BIC SWIFT: PASCITM1R15 indicando nella causale del versamento "Contributo campi di lavoro" al momento della presentazione della propria richiesta di partecipazione.

CONTRIBUTO: Il contributo per le spese di gestione del campo di lavoro è di 250,00 euro e deve essere versato al coordinatore del progetto al momento dell'arrivo in Uganda.

L'organizzazione del viaggio è autonoma e le spese  restano a carico di ciascun volontario.

AVVERTENZE : I volontari che partecipano ai campi di lavoro in Uganda devono portare con sé sacco a pelo, zanzariera, cuscino, stuoia, creme solari, repellenti per zanzare e per insetti tropicali, guanti da lavoro, stivali o scarpe da lavoro,  torcia  ed effetti personali. E' importante sapere che durante il giorno bisogna usare  vestiti leggeri e, durante la notte, invece, bisogna coprirsi di più.

 


 


CODICE CAMPO

PERIODO

LOCALITA'

TIPO DI PROGETTO

UPA/1  03.03.2015 - 21.03.2015 Kabawanga Agricoltura - Occupazione femminile
UPA/2 07.04.2015 - 25.04.2015 Odupi  Integrazione dei sopravvissuti di guerra
UPA/3

28.04.2015 - 16.05.2015

Galuwero

Sviluppo - Sanità

UPA/4 02.06.2015 - 20.06.2015 Kiyuni Ludico - Sviluppo - Manuale
UPA/5 08.07.2015 - 26.07.2015 Ezoova Sviluppo - Sanità
UPA/6 08.07.2015 - 26.07.2015 Wakiso Sviluppo - costruzione
UPA/7 20.07.2015 - 08.08.2015 Kikooba  Costruzione - Sviluppo infantile
UPA/8 20.07.2015 - 08.08.2015 Kakunyu Ludico - Sviluppo - Culturale
UPA/9 05.08.2015 - 23.08.2015 Wakiso District Sviluppo della comunità
UPA/10 05.08.2015 - 23.08.2015 Pakwach Sanità - Prevenzione HIV e malaria
UPA/11 05.09.2015 - 25.09.2015 Kabawanga Agricoltura - Occupazione femminile
UPA/12 05.09.2015 - 25.09.2015 Kakunyu Agricoltura - Sviluppo
UPA/13 01.10.2015 - 21.10.2015 Nansana e Wakiso Costruzione - Sviluppo
UPA/14 01.10.2015 - 21.10.2015 Odupi Sanità - Cure palliative
UPA/15 01.12.2015 - 19.12.2015 Galuwero Costruzione - Sviluppo infantile
UPA/16 12.01.2016 - 30.01.2016 Wakiso District Costruzione - Norme igieniche

DESCRIZIONE PROGETTI

UPA/1 03.03.2015 - 21.03.2015 Agricoltura - Occupazione femminile

LOCALITA': Il progetto si svolge nel villaggio di Kabawanga nel distretto di Rakai, nell'Uganda centrale. Il villaggio dista 4 ore di macchina dalla capitale Kampala.

ATTIVITA': Bivamuntuyo (BiVa) è un'organizzazione a base comunitaria fondata nel 2012 da un gruppo di sei donne ognuna delle quali ha sofferto la malnutrizione di un figlio in famiglia. Hanno così deciso di agire per diffondere consapevolezza su questo problema così grave e diffuso che risulta essere un tema trascurato pubblicamente. Gli obiettivi del progetto sono quelli di incentivare il lavoro femminile e le conoscenze agricole così come anche promuovere la formazione di orti nel villaggio. I volontari saranno, pertanto, impegnati in attività agricole come zappare, la creazione di dighe, l'implementazione di sistemi di irrigazione e semina. Verranno altresì realizzati orti familiari di verdure per i membri della comunità locale, che dovranno essere recintati, e verranno costruite bancarelle per la vendita nel mercato ortofrutticolo. Si potranno organizzare visite naturalistiche alla scoperta delle diverse specie di alberi e uccelli; fare visita ai pescatori del villaggio e agli abitanti locali; realizzare oggetti di artigianato;  tenere lezioni d'inglese, di cucina e danze tradizionali. I volontari potranno visitare la sezione riservata alla malnutrizione del Kyotera Medical Center.

VITTO E ALLOGGIO: Gli alloggi saranno assegnati dal coordinatore del progetto presso la propria residenza, in un villaggio vicino al luogo di lavoro. I volontari dovranno portare con sé il sacco a pelo. Gli alloggi saranno dei dormitori forniti di un semplice bagno senza doccia e senza elettricità.


UPA/2 07.04.2015 - 25.04.2015 Integrazione dei sopravvissuti di guerra

LOCALITA': Il campo di Terego si trova, nella contea di Odupy, a ovest del Nilo e a 575 km dalla città di Kampala. Terego Branch (UPATB) è una comunità di un'organizzazione non governativa fondata da un gruppo di giovani donne nella contea di Terego, nella regione di Arua nel 2008. L'associazione ha sviluppato una proposta di politiche regionali sulla giustizia transizionale in cui rientrano interventi di riabilitazione socio-economica delle vittime di violazioni dei diritti umani e altri interventi che oltre a garantire il riconoscimento e la pena dei reati di cui sono vittime, facciano fronte ai problemi correlati a livello sociale e psicologico.
Il progetto è stato realizzato per cambiare l'atteggiamento negativo verso le donne, delineando le cause principali della violenza domestica nelle famiglie e le soluzioni per affrontare il problema. La comunità ha ospitato molti rifugiati provenienti dai paesi limitrofi del Sudan e del Congo. L'associazione, inoltre, si occupa di promuovere il partenariato con altre organizzazioni comunitarie; del rispetto per la parità dei sessi e del miglioramento della nutrizione e  del sistema immunitario dei bambini; di mobilitare e sensibilizzare la comunità in tema di educazione civica, e l'autoaffermazione delle persone lese attraverso visite a domicilio.

ATTIVITA': I volontari si occuperanno di promuovere il dibattito sulla giustizia transizionale e sulle difficoltà e i traumi delle vittime di guerra, in modo tale da avvicinarli alle politiche di giustizia transizionale, sensibilizzarle e mobilitarle nella propria emancipazione.

VITTO E ALLOGGIO: I volontari alloggeranno in stanze dall'arrademento essenziale: ognuno dovrà portare il proprio materassino, sacco a pelo e zanzariera. Sarà possibile disporre di bagni essenziali e latrine senza docce, un angolo cottura con carbonella o legna. I partecipanti sceglieranno il cibo da preparare a seconda della disponibilità del mercato locale. I piatti sono poveri e i volontari devono essere preparati a mangiare lo stesso piatto per alcuni giorni di fila.  Le città di Arua e Yumbe hanno dei buoni punti di rifornimento di acqua ed è anche possibile comprare acqua potabile.


UPA/3

28.04.2015 - 16.05.2015

Sviluppo - Sanità

LOCALITA': Il campo di lavoro si svolgerà nel Basajjansolo Memorial Training Centre (BMTC) di Luweero, nella zona di Galuwero. Il sito del progetto si trova a 60 km a nord di Kampala - Gulu Road.
Il distretto di Luwero è situato nella parte centrale dell'Uganda, circondato a sud dal distretto di Wakiso, a nord da Nakasongola, e da Nakaseke nel Nord-ovest.
 Nella zona di Luweero si registra una forte crescita della città e della popolazione che ha portato al diffondersi delle baraccopoli, con annessi problemi a livello di igiene e sicurezza. Il "Basajjansolo Training Centre Memorial" (BMTC) è un progetto della "Basajjansolo Development Community Association" (BACODA), un'organizzazione nata nel 2003 all'interno del Dipartimento Comunità e Sviluppo.

ATTIVITA': Il progetto si propone di sviluppare le attività di prevenzione delle malattie nella comunità del Comune di Luweero e formare la gioventù locale come promotrice di nuove misure volte a incentivare i servizi igienico-sanitari oltre che sensibilizzare la comunità rurale sui pericoli relativi alla scarsa igiene. I volontari si occuperanno dei minori affetti da HIV/AIDS e dei minori svantaggiati o orfani, cercando di alleviare la stigmatizzazione o l'emarginazione e generare speranze e prospettive di vita. Le attività saranno sia manuali, come la costruzione di mura della struttura del centro, che psico-sociali e ludico-ricreative, come sport e disegno. I partecipanti lavoreranno 6 ore al giorno dal lunedi al lenerdì.  Verranno svolte visite, tra cui quella al mercato della comunità locale di Luweero.

VITTO E ALLOGGIO: I volontari alloggeranno in stanze dall'arredamento essenziale: ognuno dovrà portare il proprio materassino, sacco a pelo e zanzariera. Sarà possibile disporre di bagni essenziali e latrine senza docce, un angolo cottura con carbonella o legna. I partecipanti sceglieranno il cibo da preparare a seconda della disponibilità del mercato locale. I piatti sono poveri e i volontari devono essere preparati a mangiare lo stesso piatto per alcuni giorni di fila. Il progetto ha accesso ad un rifornimento di acqua a 250-300 metri dal luogo e in caso di emergenza l'acqua è pompata da un tank che raccoglie acqua piovana.


UPA/4 02.06.2015 - 20.06.2015 Ludico - Sviluppo - Manuale

LOCALITA': L'orfanotrofio di Bamusuuta si trova nel villaggio di Kiyuni, nel distretto di Kiboga al centro dell'Uganda.

ATTIVITA': L'orfanotrofio di Bamusuuta nasce nel lontano 1988 al fine di ospitare i bambini rimasti orfani a causa della guerriglia del 1980-1985. Attualmente, si offre ospitalità e aiuto a circa mille orfani. Il progetto si propone di migliorare le condizioni di vita degli orfani, condurre attività di supporto psico-sociale ai bambini, svolgere attività manuali varie al fine di restaurare il centro. I partecipanti lavoreranno 6 ore al giorno dal lunedi al venerdì. Nel tempo libero potranno organizzare escursioni e visite ai luoghi d'interesse culturale e artistico: siti culturali di Bukomero a soli 10 km di distanza dal centro e di Lukola (nel deserto dove viene praticato l'allevamento di bestiame).

VITTO E ALLOGGIO: I volontari alloggeranno in stanze dall'arredamento essenziale, ognuno dovrà portare il proprio materassino, sacco a pelo e zanzariera. Sarà possibile disporre di bagni essenziali e latrine senza docce, un angolo cottura con carbonella o legna. I partecipanti sceglieranno il cibo da preparare a seconda della disponibilità del mercato locale. I piatti sono poveri e i volontari devono essere preparati a mangiare lo stesso piatto per alcuni giorni di fila. L'acqua pulita è accessibile a 500 metro dal campo, mentre a mezzo km c'è acqua potabile, che comunque necessita di essere bollita.


UPA/5 08.07.2015 - 26.07.2015 Sviluppo - Sanità

LOCALITA': Il campo si trova a UPA Apac Branch nel nord-ovest dell'Uganda, nel villaggio di Ezoova, a 3km da Arua e 522 km da Kampala.

ATTIVITA': L'associazione affronta i problemi di discriminazione, status sociale, autostima, situazione economica. Il progetto intende sensibilizzare sul tema delle questioni di genere, soprattutto sulle malattie infettive femminili, come il cancro alla cervice e sulle maternità e matrimoni in età precoce, entrambi i problemi molto comuni tra le adolescenti ugandesi. I volontari lavoreranno presso la Awiri Primary School in Barowelo per svolgere attività di informazione sulla salute e i servizi sanitari e promuovere approcci informali per la gestione delle questioni di salute in ambito sessuale e riproduttivo. Queste attività mirano a diffondere la prevenzione con test HIV e screening alla cervice e assicurare pratiche sicure per la circoncisione maschile. Si potrà effettuare anche la semina di alberi nel terreno dell'ospedale. Nel tempo libero si potranno organizzare escursioni e visite ai luoghi d'interesse culturale e artistico come i siti storici di Ibuje e naturalistici come Kayei.

VITTO E ALLOGGIO:  I volontari alloggeranno nelle aule della scuola, ognuno dovrà portare il proprio materassino, sacco a pelo e zanzariera. Sarà disponibile un angolo cottura con carbonella o legna. I volontari utilizzeranno carriole per l'approvvigionamento di acqua, disponibile a 300 metri dal campo.


UPA/6

08.07.2015 - 26.07.2015

Sviluppo - Costruzione

LOCALITA': Il progetto si svolge nel distretto di Wakiso nelle vicinanze della sede dell'associazione d'accoglienza, a Nansana, circa 12 Km dalla capitale Kampala.

ATTIVITA': Il progetto si propone di ampliare gli spazi dedicati ai volontari internazionali che alloggiano presso la struttura d'accoglienza dell'associazione, UPA Central Branch, sensibilizzare la comunità locale in merito alla gestione dei rifiuti e infondere un senso di responsabilità riguardo alle risorse comuni. I volontari saranno coinvolti in attività inerenti l'edilizia (miscelazione di cemento e sabbia, raccolta dell'acqua, pittura, posa delle piastrelle) e in laboratori di gestione dei rifiuti rivolti ai membri della comunità locale. Verranno altresì organizzati giorni di pulizia in luoghi pubblici con la comunità.

VITTO E ALLOGGIO: I volontari alloggeranno in stanze dall'arredamento essenziale, ognuno dovrà portare il proprio materassino, sacco a pelo e zanzariera. Sarà possibile disporre di bagni essenziali e latrine senza docce, un angolo cottura con carbonella o legna. I partecipanti sceglieranno il cibo da preparare a seconda della disponibilità del mercato locale. I piatti sono poveri e i volontari devono essere preparati a mangiare lo stesso piatto per alcuni giorni di fila. Il campo di Nansana è sempre fornito di acqua, in caso di carenza i volontari dovranno procurarsi l'acqua in un sito a 600 metri di distanza.


UPA/7 20.07.2015 - 08.08.2015 Costruzione - Sviluppo infantile

LOCALITA': Il progetto si trova nel villaggio di Kikooba, a 2 km dalla città Kituuma e a 74 km a nord-ovest di Kampala. Il campo si trova sulle rive del fiume Nilo.

ATTIVITA': Questo progetto di UPA è uno dei più interessanti: avviato per la prima volta nel 1990, ha permesso la costruzione di un centro sanitario per favorire l'accesso della comunità ai servizi primari di assistenza sanitaria, vaccinazioni e altri servizi sanitari di base. Gli sforzi per incrementare il progetto con l'aiuto di volontari a medio-lungo termine hanno tuttavia risentito della mancanza di un luogo adatto alla loro ospitalità. Per questo motivo UPA ha deciso di intraprendere lavori per rendere più accogliente la struttura. I partecipanti al campo di lavoro potranno impegnarsi nella costruzione di una centro per ospitare i volontari, oltre a svolgere attività con i bambini della scuola di comunità (Kikooba Infant School) che ha circa 100 alunni con giochi, arte e lezioni. Le attività principali saranno: educare e coinvolgere i bambini che frequentano la scuola locale; promuovere lo spirito del volontariato; attività manuali come raccolta di mattoni e acqua; organizzazione di sport, giochi, lezioni e laboratori di arte e pittura. I partecipanti lavoreranno 6 ore al giorno dal lunedi al venerdì.

VITTO E ALLOGGIO: I volontari alloggeranno in stanze dall'arredamento essenziale, ognuno dovrà portare il proprio materassino, sacco a pelo e zanzariera. Sarà possibile disporre di bagni essenziali e latrine senza docce, un angolo cottura con carbonella o legna. I partecipanti sceglieranno il cibo da preparare a seconda della disponibilità del mercato locale. I piatti sono poveri e i volontari devono essere preparati a mangiare lo stesso piatto per alcuni giorni di fila.  A pochi metri di distanza c'è un sito di rifornimento di acqua e in caso di malfunzionamento i volontari dovranno rifornirsi a 600- 700 metri.


UPA/8 20.07.2015 - 08.08.2015 Ludico - Sviluppo - Culturale

LOCALITA': Il progetto si svolge nel villaggio di Kakunyu, che è un quartiere del più grande villaggio di Bukomero, situato nella regione di Kiboga al centro dell'Uganda.

ATTIVITA': "UPA Cultural Troupe" è impegnata sul territorio a promuovere e sensibilizzare la comunità attraverso la musica, la danza e il teatro. La troupe culturale ha iniziato le sue attività nel 1994 per la promozione delle culture, di campagne di sensibilizzazione e di raccolta fondi per l'associazione UPA. Gli obiettivi del progetto saranno: promuovere la cooperazione interculturale attraverso l'organizzazione di laboratori  di musica, danza e teatro; diffondere lo spirito di volontariato tra i membri della comunità; attività manuali finalizzate alla ristrutturazione della fattoria, pulizia e giardinaggio; produzione di video e registrazioni audio per la promozione delle attività di UPA.  I partecipanti lavoreranno 6 ore al giorno dal lunedi al venerdì. Nel tempo libero potranno organizzare escursioni e visite al mercato di Bukomero e al monte Katera.

VITTO E ALLOGGIO: I volontari alloggeranno in stanze dall'arredamento essenziale, ognuno dovrà portare il proprio materassino, sacco a pelo e zanzariera. Sarà possibile disporre di bagni essenziali e latrine senza docce, un angolo cottura con carbonella o legna. I partecipanti sceglieranno il cibo da preparare a seconda della disponibilità del mercato locale. I piatti sono poveri e i volontari devono essere preparati a mangiare lo stesso piatto per alcuni giorni di fila. I volontari dovranno rifornirsi di acqua recandosi in bicicletta o con carriole a circa 3 km di distanza o nei pozzi attorno al sito del progetto.


UPA/9

05.08.2015 - 23.08.2015

Sviluppo della comunità

LOCALITA': Il progetto si svolgerà all'UPA Central Branch che si trova a Wakiso District presso i locali dell'ufficio UPA,  nella regione di Nansana a 12 Km di distanza dalla capitale dell'Uganda, Kampala.
In questa regione gli abitanti appartengono per la maggior parte alla tribù Baganda e parlano la lingua Luganda. Molti, tuttavia, conoscono bene anche l'inglese. A gennaio il clima è molto secco e le giornate sono molto calde, con temperature che variano tra i 25 e i 30°C di media. Non mancano  le  piogge.

ATTIVITA': L'associazione di accoglienza dal 1994 si  occupa di promuovere lo sviluppo di attività culturali nella comunità locale, mediante l'insegnamento di attività musicali, della danza e del teatro. Il progetto intende incentivare la cooperazione interculturale tra i giovani e gli altri membri del gruppo; migliorare la consapevolezza educativa attraverso la danza, la musica ed il teatro; promuovere la musica popolare locale, migliorare le conoscenze e competenze attraverso le diverse forme artistiche. I volontari saranno impegnati in diverse attività, tra cui spettacoli, laboratori teatrali e danza, ma anche dibattiti sulle questioni di genere, sulle malattie sessualmente trasmissibili e potranno occuparsi della pulizia del centro sanitario di Wakiso e della riqualificazione estetica del centro sanitario di Nakkuule. I partecipanti lavoreranno 6 ore al giorno dal lunedi al venerdì. Nel tempo libero potranno organizzare escursioni e visite ai luoghi d'interesse culturale e artistico.

VITTO E ALLOGGIO: I volontari saranno ospitati, in locali messi a disposizione dell'associazione di accoglienza in condizioni di vita molto semplici. Ognuno dovrà portare il proprio materassino, sacco a pelo e zanzariera. Sarà possibile disporre di bagni essenziali e latrine senza docce, un angolo cottura con carbonella o legna. I partecipanti sceglieranno il cibo da preparare a seconda della disponibilità del mercato locale. I piatti sono poveri e i volontari devono essere preparati a mangiare lo stesso piatto per alcuni giorni di fila. I volontari dovranno rifornirsi di acqua recandosi ai pozzi distanti 600 metri dal sito del progetto.


UPA/10 05.08.2015 - 23.08.2015 Sanità - Prevenzione HIV e malaria

LOCALITA': Il campo di lavoro si svolgerà presso il centro "UPA - Pakwach Branch" nel comune Pakwach, nel distretto di Nebbi nel Nord Ovest della regione. Pakwach Branch si trova a circa 400 km da Kampala. E' sulle rive del fiume Nilo. La comunità soffre di scarsezza di risorse naturali e l'ambiente secco e caldo favorisce la diffusione della malaria. Per questi motivi la disoccupazione giovanile è forte e causa problemi sociali quali l'alcolismo, l'abuso sessuale e lo sfruttamento della prostituzione.

ATTIVITA':  Il campo di lavoro internazionale è quindi stato progettato per promuovere  pratiche igienico-sanitarie nel comune di Pakwach. I volontari potranno occuparsi della promozione delle cure sanitarie primarie nella comunità e nelle scuole; di incentivare i servizi igienico-sanitari tra le famiglie della comunità; dell'informazione sui servizi sanitari disponibili, quali test HIV; della distribuzione di zanzariere per prevenire la malaria; di proporre proiezioni di cinema o documentari in collaborazione con le autorità sanitarie locali. Durante il tempo libero potranno visitare luoghi interessanti come i villaggi di pescatori sulle rive del Nilo, il lago Albert, il parco Murchison Fall National, le cascate Nyagak.

VITTO E ALLOGGIO: I volontari alloggeranno nella struttura del centro dell'associazione di accoglienza UPA, in condizioni di vita molto semplici. Ognuno dovrà portare il proprio materassino, sacco a pelo e zanzariera e possibilmente anche guanti e vestiti da lavoro. Sarà possibile disporre di bagni essenziali e latrine senza docce, un angolo cottura con carbonella o legna. I menu locali offrono una vasta scelta di verdure e frutta. Si preparano cibi con miglio, manioca, patate dolci, zucca, riso, spaghetti, carne, pesce, arachidi, fagioli, piselli e altre verdure, mango, ananas, banane dolci, anguria e altro. Il sito ha accesso ad una pompa di acqua. I volontari potranno usare le biciclette per provvedere al rifornimento idrico.


UPA/11 05.09.2015 - 25.09.2015 Agricoltura - Occupazione femminile

LOCALITA': Il progetto si svolge nel villaggio di Kabawanga nel distretto di Rakai, nell'Uganda centrale. Il villaggio dista a 4 ore di macchina dalla capitale Kampala.

ATTIVITA': Gli obiettivi del progetto sono quelli di incentivare il lavoro femminile e le conoscenze agricole così come anche promuovere la formazione di orti nel villaggio. I volontari saranno, pertanto, impegnati in attività agricole come zappare, la creazione di dighe, l'implementazione di sistemi di irrigazione e semina. Verranno altresì realizzati orti familiari di verdure per i membri della comunità locale, che dovranno essere recintati, e verranno costruite bancarelle per la vendita nel mercato ortofrutticolo.

VITTO E ALLOGGIO: Gli alloggi saranno saranno assegnati dal coordinatore del progetto presso la propria residenza in un villaggio, vicino al luogo di lavoro. I volontari dovranno portare con sé il sacco a pelo. Gli alloggi saranno dei dormitori forniti di un semplice bagno senza doccia e senza elettricità. L'acqua per i lavaggi e il bagno sono disponibili sia nel sito del campo che nell'alloggio, l'acqua potabile è acquistabile in bottiglia, sebbene nel rispetto dell'ambiente è opportuno considerare la possibilità di bollire l'acqua.


UPA/12 05.09.2015 - 25.09.2015 Agricoltura - Sviluppo

LOCALITA': Il progetto si svolge nel villaggio di Kakunyu, nel distretto di Kiboga, nell'Uganda Centrale. La località dista a circa 85 km dalla capitale Kampala.

ATTIVITA': Il progetto si propone di promuovere la conservazione ambientale attraverso la piantagione di alberi, la promozione dell'uso di concimi organici e le coltivazioni agro-forestali. I volontari saranno impegnati in attività di coltivazione, di concimazione nell'ambito agricolo e nel vivaio locale. Nel tempo libero è possibile visitare il sito archeologico di Katera e la sua collina, oltre che avventurarsi nel mercato del martedì di Bukomero

VITTO E ALLOGGIO: Gli alloggi si trovano presso i siti agricoli del progetto e sono dei dormitori forniti di un bagno essenziale senza doccia, latrine e un cucinotto. I volontari dovranno portare con sé il sacco a pelo. I menu locali offrono una vasta scelta di verdure e frutta. Si preparano cibi con miglio, manioca, patate dolci, zucca, riso, spaghetti, carne, pesce, arachidi, fagioli, piselli e altre verdure, mango, ananas, banane dolci, anguria e altro. Il sito ha accesso ad una pompa di acqua. I volontari potranno usare le biciclette per provvedere al rifornimento idrico a circa 3 km dal luogo del progetto.


UPA/13 01.10.2015 - 21.10.2015 Costruzione - Sviluppo

LOCALITA': Sweet Home è un asilo d'infanzia, centro di cura e scuola situata a Nansana e Wakiso, due sedi che ospitano ciascuna 200 bambini, orfani o vulnerabili. L'obiettivo del progetto è assistere i minori nelle aree che vanno dallo sviluppo fisico e intellettuale a quello psicologico, emozionale e sociale.

ATTIVITA': I volontari contribuiranno alla manutenzione e allo sviluppo della Sweet Home e si occuperanno della coltura di piante ornamentali, dello scavo di discariche, della costruzione di toilette, della potatura degli arbusti e cespugli, della raccolta di materiale da costruzione e del trasporto dell'acqua.

TEMPO LIBERO: Nel tempo libero potranno organizzare escursioni e visite ai luoghi d'interesse culturale e artistico: le tombe a Wamala e Kasubi (luogo di sepoltura di un importante re della tribù Buganda), la collina Kabulengwa che offre una visuale dall'alto della regione Nansana, il mercato di Nansana etc.

VITTO E ALLOGGIO:  I volontari alloggeranno in stanze dall'arredamento essenziale: ognuno dovrà portare il proprio materassino, sacco a pelo e zanzariera. Sarà possibile disporre di bagni essenziali e latrine senza docce, un angolo cottura con carbonella o legna. I partecipanti sceglieranno il cibo da preparare a seconda della disponibilità del mercato locale. I piatti sono poveri e i volontari devono essere preparati a mangiare lo stesso piatto per alcuni giorni di fila.  Le diete speciali a base di frutta e pasti extra verranno serviti con un costo aggiuntivo. Il progetto non ha un proprio sistema di rifornimento dell'acqua, ma la comunità possiede un pozzo a circa 500 metri. I volontari potranno usufruire di camioncini della scuola o trasportare taniche a mano.


UPA/14 01.10.2015 - 21.10.2015 Sanità - cure palliative

LOCALITA': Odupi è una località situata nella regione ovest del Nilo, nel distretto di Arua. Ottobre è la stagione della piogge nella regione.

ATTIVITA': Il cancro è una malattia che anche in caso di diagnosi precoce, causa forti traumi nei pazienti, costretti ad affrontare l’idea della morte. UPA- Terengo Branch riconosce e cerca di far fronte alla necessità di un sostegno spirituale a livello individuale e familiare. Molti pazienti in Uganda si presentano quando ormai i trattamenti risultano vani. In questi casi i trattamenti palliativi risultano l’unica scelta possibile. Tergo Branch trasmette quindi delle conoscenze ai volontari e ai lavoratori e studenti del settore sanitario e del servizio di pastorale delle varie comunità di fedeli, che sono sempre più apprezzate nelle scuole, tra i pazienti e anche dal Ministero della Salute ugandese.
La popolazione sta iniziando, inoltre, a riconoscere il ruolo giocato da UPA Terego Branch nel portare a conoscenza di moderni metodi di assistenza. La cura pastorale fa parte, infatti, della cura palliativa solistica, in cui non viene curata solo la malattia ma anche la persona. E’ un tipo di cura offerta ai pazienti e alle famiglie e viene svolta a casa, nel centro di salute, o all’ospedale regionale di Arua. Ciò include l’ascolto, la preghiera, la condivisione di parole di fede, l’organizzazione di sacramenti, e un supporto nel legame con la comunità di fedeli alla quale appartiene il paziente.
I volontari saranno impegnati nella sensibilizzazione e mobilitazione della comunità e nella formazione dei volontari sulle competenze generali di infermieristica e nell'attività di supporto spirituale e diffusione dei metodi di cure paliattive promossi da Terego Branch. Potranno collaborare nel servizio di visite domiciliari e nell’approccio ai pazienti oltre che nell'informazione ai capi spirituali delle chiese e moschee.

VITTO E ALLOGGIO: I volontari alloggeranno in semplici case o centri della comunità. Ognuno dovrà portare il proprio materassino, sacco a pelo e zanzariera. L'acqua depurata è a 200 metri e in caso di carenza un tank raccoglie 1000 litri di acqua piovana.


UPA/15 01.12.2015 - 19.12.2015 Costruzione - Sviluppo infantile

LOCALITA': Il progetto si tiene a Galuwero, nel distretto di Lowero, presso il Basajjansolo Memorial Training Centre.

ATTIVITA': L’associazione Bacoda (Basajjansolo Community Development Association) fondata nel 2003 ha sviluppato questo progetto in risposta al problema dell'HIV/AIDS le cui conseguenze, in particolar modo il tasso di orfani, rimangono sfide urgenti. Il progetto offre un'ducazione di base, un aiuto allo sviluppo delle capacità di vita e un sostegno alla carriera. La maggior parte dei minori che beneficiano del progetto sono orfani di entrambi i genitori o di uno dei due. Sono bambini vulnerabili e vivono in famiglie che guadagnano meno di un dollaro al giorno, ill cui tasso di HIV/AIDS si aggira tra il 6,5 e il 7 % nel paese. Molti bambini restano in vita grazie ai nonni i quali però non hanno aiuti e non possono spesso offrire una condizione di vita accettabile per la loro crescita. Si accresce così il disagio sociale e l’abuso di droghe, la prostituzione, matrimoni in età precoce, sfruttamento del lavoro minorile. Nel periodo di dicembre e febbraio le vacanze scolastiche sono più lunghe e l’associazione ne approfitta per proporre agli studenti attività pratiche produttive, pensando a un loro futuro lavorativo. Durante le tre settimane saranno organizzate attività con 15 orfani selezionati provenienti dalla scuola, che potranno esercitarsi nella produzione di oggetti riciclati, di artigianato e ceramica, che andranno principalmente a finanziare le attività della scuola stessa. Sarà possibile organizzare momenti ludici e ricreativi tra le varie attività.

TEMPO LIBERO: I volontari avranno a disposizione il weekend per sviluppare le interazioni sociali e fare escursioni. Si possono anche organizzare attività di progetto.

VITTO E ALLOGGIO: L'alloggio sarà presso i locali della scuola, sarà disponibile un bagno senza doccia e una latrina. Ognuno dovrà portare il proprio materassino, sacco a pelo e zanzariera.  I menu locali offrono una vasta scelta di verdure e frutta. E' disponibile un angolo cottura. Si preparano cibi con miglio, manioca, patate dolci, zucca, riso, spaghetti, carne, pesce, arachidi, fagioli, piselli e altre verdure, mango, ananas, banane dolci, anguria e altro. I volontari potranno scegliere il cibo da cucinare in base alla disponibilità e si organizzeranno in gruppo per preparare da mangiare. Il progetto ha un sito di rifornimento di acqua a 250-300 metri, in caso di emergenza si può reperire nelle vicinanze o fornita da un tank di 10,000 litri di acqua piovana.


UPA/16 12.01.2016 - 30.01.2016 Costruzione - Norme igieniche

LOCALITA': UPA Central Branch si trova nel distretto di Wakiso a 12 km da Kampala, e fa capo all'ufficio principale che ha sede a Nansana, a 8 km da Kampala.

ATTIVITA': UPA ospita volontari dal 2002. Recentemente, il numero di volontari e del personale è raddoppiato e, con esso, la necessità di migliorare il centro d'accoglienza. Gli obiettivi generali del progetto sono: migliorare la sicurezza dei volontari che risiedono nel centro; promuovere lo spirito di volontariato tra i membri della comunità; attività manuali varie al fine di ristrutturare gli spazi adibiti ai volontari ed alle attività del centro; organizzazione di seminari e lezioni alla comunità locale sulle buone norme igienico-sanitarie.  I partecipanti lavoreranno 6 ore al giorno dal lunedi al venerdì.

TEMPO LIBERO: Nel tempo libero potranno organizzare escursioni e visite alle tombe di Wamala e Kasubi (luogo di sepoltura di un importante re della tribù Buganda), la collina Kabulengwa che offre una visione dall'alto della regione Nansana, il mercato di Nansana etc.

VITTO E ALLOGGIO: I volontari alloggeranno in stanze semplici, ognuno dovrà portare il proprio materassino, sacco a pelo e zanzariera. Sarà possibile disporre di bagni semplici senza docce e latrine, un angolo cottura con carbonella o legna. I partecipanti sceglieranno il cibo da preparare a seconda della disponibilità del mercato locale. I piatti sono poveri e i volontari devono essere preparati a mangiare lo stesso piatto per alcuni giorni di fila. Le diete speciali a base di frutta e pasti extra verranno serviti con un costo aggiuntivo. I volontari potranno usare le biciclette per provvedere al rifornimento idrico a circa 600 metri.


 

 PER PARTECIPARE   A UN CAMPO DI LAVORO  CLICCA QUI


 RICERCA IL TUO VOLO

Puoi chiedere un  preventivo gratuito per il tuo volo aereo scrivendo a oikos@bbcservices.it il tuo codice di iscrizione a un progetto di volontariato   


 


LINKS UTILI

  BBC News - Profilo - Uganda (Inglese)
  Immagini dai campi di lavoro
  L'esperienza dei volontari
 Visti e vaccini
 Le assicurazioni

BACK OIKOS INFORMAGIOVANI

VOLONTARIATO

E-MAIL