| La risposta del Ministero dell'Ambiente all'appello dell'Oikos |

  google_ad_client = "pub-6586622688973295"; google_ad_width = 728; google_ad_height = 15; google_ad_format = "728x15_0ads_al_s"; //2007-05-20: FirstPageLinkBottom, BannerSearch google_ad_channel = "5336633083+2628557930"; google_color_border = "FFFFFF"; google_color_bg = "FFFFFF"; google_color_link = "F2984C"; google_color_text = "000033"; google_color_url = "008000"; //-->

 
 

 

 

Nota del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio
Servizio conservazione della natura
Nr. SCN/2B/22077/2001

 

 

Roma, 21 Novembre 2001

 

Oggetto: Appello OIKOS per una nuova politica in difesa dei boschi italiani.

 

In riferimento all’appello di Codesta associazione del 26.10.2001, sottoscritto da diverse personalità del settore forestale, si fa presente che la scrivente amministrazione condivide sostanzialmente quanto in essa contenuto.

In particolare, si rammenta che la gestione forestale nei Parchi nazionali operata dagli Enti parco tende proprio a favorire lo sviluppo sostenibile delle aree protette ed in particolare di quelle forestali.

In tal senso, per facilitare detto compito, spesso complesso e non sempre facile praticabile, il Servizio Conservazione Natura ha incaricato l’Accademia Italiana di Scienze Forestali per la redazione di "Linee guida per la gestione ecosostenibile delle risorse agro-silvo-pastorali nei parchi nazionali" ed il relativo manuale.

Il lavoro, recentemente concluso e presentato ai diretti interessati, è stato consegnato a tutti gli Enti parco dei parchi nazionali, quale concreto ausilio alla gestione del territorio protetto.

E’ auspicabile che la gestione sostenibile vada ad incidere positivamente contro l’annosa problematica degli incendi boschivi, ricordata nell’appello in oggetto, considerando l’incidenza diretta di tale gestione sulla valorizzazione dei boschi che, se ben gestiti, favoriscono un rinnovato interesse della popolazione locale per questo bene ambientale, sociale ed economico al tempo stesso.

Il prossimo piano per la difesa anti incendi boschivi (AIB) nelle aree protette nazionali, previsto dalla L. 353, dovrà prevedere, fra le altre, anche indicazioni volte allo sviluppo sostenibile delle foreste.

 

 

Il Dirigente della Divisione 

       Dott. Alessandro La Posta 

 

 

 

 

Home Oikos | Ecologia della Mente | Ambiente e Natura | Ecologia della Politica