L'Oikos: "Da dieci anni non si fa manutenzione di tombini e canali di flusso delle acque"

 
 
 
 

"Il Giornale" 12 dicembre 2008
Roma Cronaca, pagina 47
 


L'Oikos: "Da dieci anni non si fa manutenzione di tombini e canali di flusso delle acque"

«Basta una perturbazuione atmosferica per mettere il territorio in ginocchio e far temere disastri e sciagure». Lo denuncia il segretario dell'organizzazione Oikos e membro dell'Osservatorio Regionale del Lazio del volontariato, Alfonso D'Ippolito. «Continuamo a vivere in condizioni da Terzo Mondo - sottolinea l'esponente ambientalista - con uffici di protezione civile che non sono altro che scatole vuote e che non possono far altro che mettere in piedi unitą di crisi e sale operative che, invece di portare benefici, possono solo verificare catastrofi». Secondo i responsabili dell'associazione, oltre al dissesto idrogeologico di cui č vittima da tempo il territorio, bisogna chiamare in causa i piani di gestione del territorio e la scarsitą di risorse che la Regione Lazio affida ai Comuni per i piani di Protezione civile. «Sono anni che insistiamo sulla necessitą della prevenzione - prosegue D'Ippolito - . Ma tale attivitą purtropo si limita solo alla dichiarazione dello stato di allerta. Non č mandando centinaia di fax che si risolvono i problemi» . «Le risorse su cui conta il Comune di Roma nel settore della protezione civile - interviene il presidente Vincenzo Minissi - č assolutamente inadeguata au bisogni e alla cura di un territorio che č piuttosto eterogeneo e complesso, a differenza di altri comuni limitrofi.» Gli ambientalisti ricordanoche da oltre dieci anni non č stato fatto assolutamente nulla, segnalando anche colpevoli ritardi negli interventi di manutenzione di caditoie, tombini e canali di deflusso delle acque piovane adiacenti le sedi stradali e propongono un sistema di gestione del territorio decentrato, coordinato con i municipi, le organizzazioni di volontariato e i comitati di quartiere, che si occupi di monitorare capillarmente le aree e di ridurre quindi i rischi.

 BACK

 

 

Home Oikos | Home Volontariato | Home Informagiovani
Ecologia della Politica | Ambiente e Natura | Ecologia della Mente