GROSSO ESEMPLARE DI CINGHIALE NEL PARCO A SPINACETO 



Un incontro sicuramente inaspettato quello che è capitato ai volontari dell'Oikos, che stavano tagliando l'erba nel Parco di Spinaceto da due anni abbandonato dal Comune di Roma : un grosso cinghiale si è avvicinato al piccolo trattore che apriva un sentiero in mezzo all'erba alta, senza sembrare neanche troppo spaventato. Non si capisce come l'animale sia arrivato all'interno del Parco, dato che questo è completamente circondato dall'abitato, è però certo che la sua presenza possa rappresentare qualche problema.
"Normalmente i cinghiali non sono pericolosi per l'uomo però, dato lo spazio ristretto in cui l'esemplare è confinato (in pratica un area boscata di circa mezzo ettaro) e il fatto che il parco sia usato moltissimo dai proprietari di piccoli cani, rende indispensabile la cattura e l'allontanamento dell'animale"
I volontari dell'Oikos, subito dopo il primo avvistamento di giovedì 24 marzo hanno provato a contatattare sia il Corpo Forestale, sia l'Ufficio Provinciale preposto alla gestione della Fauna selvatica, ma non è chiaro di chi sia la competenza per la soluzione di un problema del genere.
La segnalazione è stata anche fatta alla Polizia di Roma Capitale ma, per ora, sembra che il cinghiale possa continuare tranquillo le sue scorribande. Nella mattinata anche qualche cittadino che passeggiava nel parco si è trovato di fronte all'inaspettato visitatore, in alcuni casi con un certo spavento. Il parco in questione, un ex Punto Verde Qualità la cui concessione è stata sospesa, attualmente è in carico ad un ufficio del Comune di Roma che (con la motivazione della mancanza di mezzi economici) non taglia l'erba, lascia il cantiere incustodito con lamiere taglienti sparse in giro e, adesso, con la natura selvaggia che se ne appropria. Sembrerebbe una bella favoletta sulla mala amministrazione della Città: speriamo che non si trasformi in qualcosa di più grave.

 


HOME OIKOS | HOME AMBIENTE