APPELLO URGENTE PER LA FORESTA PLUVIALE DEL CHOCO, ECUADOR

 

   
   

 


La foresta pluviale del Chocˇ rischia nell'immediatezza di essere totalmente distrutta dall'attivitÓ delle imprese boschive, minerarie e dell'olio di palma. Tali attivitÓ stanno annientando la foresta senza riguardo per gli effetti devastanti sulla sua esclusiva biodiversitÓ e per le popolazioni

locali. La foresta del Chocˇ Ŕ un ecosistema sensibilissimo e uno fra i pi¨ ricchi di specie del pianeta. E' sopravvissuto quasi intatto per milioni di anni, ma durante l'ultima decade quasi 400.000 ettari sono stati annientati a causa dell'estrazione di legname e dalle piantagioni di palma da olio.

Il Chocˇ ospita ancora specie in pericolo di estinzione quali l'orso dagli occhiali, il giaguaro, l'ara di Buffon e l'orchidea fantasma. Purtroppo il futuro di queste rare creature e della locale popolazione umana non Ŕ mai apparso cosý nero.

Gli abitanti della foresta del Chocˇ costituiscono il 10% della popolazione totale dell'Ecuador e sono fra i pi¨ poveri e abbandonati. Sono discendenti diretti degli schiavi africani portati in Ecuador dai colonizzatori spagnoli durante il 16░ secolo. Ogni giorno camion carichi di tronchi proveni

enti da utilizzazioni illegali lasciano la foresta, sempre pi¨ superficie Ŕ lasciata denudata e la foresta vergine Ŕ persa per sempre. Di conseguenza la coesione sociale nelle comunitÓ del Chocˇ Ŕ messa in crisi, essendo la gente spinta a occupare abusivamente i terreni altrui.

FAUNA & FLORA International Ŕ determinata a prevenire questa crisi ambientale nel breve e lungo termine. Con questo obiettivo ha giÓ formato un consorzio con una ONG locale, la fondazione Ni˝o y Tierra Unidos por el Ambiente (NYTUA) e Rainforest Concern. Queste organizzazioni stanno lavorando ins

ieme per trovare una soluzione duratura per la conservazione di uno degli ecosistemi internazionalmente pi¨ unici e significativi. Stanno tentando di stabilire un corridoio di foresta protetta fra la Riserva Etnica Awa e la Riserva Ecologica Cotacachi Cayapas (vedi la cartina sul sito www.fauna-f

lora.org). Questo corridoio Ŕ essenziale per mantenere l'integritÓ degli ecosistemi della regione e questa connessione di 45 km2 permetterebbe in effetti la conservazione di un'area di 3.385 km2.

Dando supporto alle attivitÓ di acquisto di terreno e successivo addestramento alla conservazione l'FFI si propone di raggiungere l'obiettivo finale: proteggere il territorio per sempre, attraverso una gestione locale. PerchÚ la conservazione a lungo termine della foresta pu˛ essere assicurata so

lo lavorando congiuntamente con le comunitÓ locali al fine di incoraggiare lo sviluppo sostenibile nella regione.

Ma il tempo scade. Le imprese boschive e della palma da olio hanno giÓ aperto i loro cantieri nella zona radendo al suolo 20.000 ha necessari a costituire il corridoio. A meno che non si agisca subito in questa zona vitale, gli animali e la foresta scompariranno per sempre, lasciando le popolazioni locali espropriate delle loro risorse naturali.

Fino a questo momento sono stati raccolti un totale di 2,5 milioni di US$ per proteggere il Chocˇ. Nel medio termine ci sarÓ bisogno di ulteriori 1,5 milioni, ma nel breve termine c'Ŕ bisogno urgentemente di 400.000 US$, in teoria per la fine di gennaio! per comprare l'ultimo pezzo di foresta che unirebbe il corridoio, quello in grigio chiaro sulla cartina.

L'FFI ha l'esperienza internazionale di conservazione e gestione per prevenire il disastro ambientale nel Chocˇ, ma ha disperatamente bisogno del tuo aiuto. La situazione Ŕ critica, ma si confida nel tuo supporto per ottenere il successo.

Se vuoi donare qualcosa visita il sito della FFI www.fauna-flora.org . Grazie per la tua considerazione.

 

 

HOME OIKOS | HOME AMBIENTE