DURA CRITICA DEL PRESIDENTE DELL'OIKOS AL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI ROMA SULLA PREAPERTURA DELLA CACCIA

 

   
 

 

 


Al presidente della Provincia di Roma
Silvano Moffa

Ho letto con costernazione le inqualificabili affermazioni dell'Assessore Gaggioli riguardo alla preapertura della caccia pubblicate sulla cronaca romana de "Il Giornale" di sabato 1 settembre. Ritengo che i cittadini romani trovino difficile accettare il fatto che l'abbattimento di merli e tortore, uccelli che ingentiliscono con la loro graziosa presenza i giardini della cittą, possa essere motivato con argomentazioni rozze e prive di alcuna giustificazione agli occhi di chi non condivida l'anacronistica perversione di prendere a fucilate a tutti i costi creature indifese del peso di pochi grammi. E'inutile sottolineare, inoltre, che atteggiamenti del genere tracciano un solco profondo tra amministrazione provinciale e associazioni ambientaliste, peraltro gią molto preoccupate dai ritardi e dalle manchevolezze nell'affrontare i compiti istituzionali in materia di protezione del territorio.
Non posso che augurarmi una radicale inversione di tendenza che coinvolga persone e programmi , in materia ambientale, laddove l'attuale amministrazione provinciale oltre a mostrare una esasperante staticitą assolutamente incompatibile con le nuove attribuzioni di ruoli amministrativi e gestionali, con presenze e dichiarazioni come quelle citate in apertura della presente, rischia di apparire alla pubblica opinione come portatrice di valori culturalmente e socialmente arretrati di parecchi decenni.

Distintamente
Vincenzo Minissi

 

 

   

HOME OIKOS | HOME AMBIENTE